etnodramma

antropologia dell'esperienza - vista, udito, gusto, tatto, olfatto

diretto da Fabio Gemo

Home

OperaKANTIKA

Contatti

Etnodramma

ETNOFILM

ETNOFILMfest

10. MOSTRA DEL CINEMA DOCUMENTARIO ETNOGRAFICO

Monselice, 15 - 18 giugno 2017

VINCITORE

MOO YA

di Filippo Ticozzi

 

motivazione

“Accompagnando il viaggio apparentemente senza meta di un vecchio cantastorie cieco, il regista conduce lo spettatore attraverso i paesaggi ugandesi e in comunità devastate dal passaggio brutale della guerra, dove l'esistenza continua al ritmo lento di gesti di vita quotidiana che sopravvivono anche ai drammi della storia. Il racconto delle atrocità è affidato solo alla parola narrante delle vittime e l'obiettivo della macchina da presa si mantiene a una distanza di rispetto, senza inutili e morbose curiosità. Come i grandi ciechi della tradizione mitologica, il protagonista Opio vede senza guardare. E il suo sguardo diviene metaforicamente un monito per noi che troppo spesso guardiamo senza vedere”.

 

 

 

MENZIONE

 

GIARDINI DI PIOMBO

di Alessandro Pugno

 

e

 

MINGONG

di Davide Crudetti

 

motivazione

La giuria ritiene inoltre di segnalare i lavori di due giovani documentaristi che hanno saputo calarsi in realtà geograficamente lontane, le Ande peruviane e i villaggi rurali del Sud della Cina, per raccontare le conseguenze sulle persone e sulle comunità delle trasformazioni imposte dalla modernizzazione.

  INCONTRI

  DOCUMENTARI

 

  ESPOSIZIONI

  CONCERTI

SCARICA IL PROGRAMMA

10. edizione. Un’occasione per dare uno sguardo al nostro territorio, il Veneto. Una terra ricca di culture e di identità non sempre riconducibili ad un unico modello. Laboratorio di contraddizioni e di nuove idee passato da terra di emigranti a terra di immigrati. Testimonianze di un passato e di nuovi valori che in pochissimi anni hanno rivoluzionato una terra di contadini prima e di industrie poi. Una terra cresciuta troppo in fretta, che deve fare i conti con troppe domande lasciate aperte e che per questo esigono risposte. Molte le voci che negli ultimi decenni hanno provato a raccontare il nostro territorio: voci di scrittori, registi e studiosi che hanno lasciato tracce importanti per chi oggi intenda affrontare questo tema. Il festival darà voce a molti di coloro che hanno saputo cogliere i segni che allora erano difficili da comprendere e che oggi sono sotto gli occhi di tutti. L’ETNOFILMfest sarà l’occasione per incrociare le diverse voci che sono testimonianza ma al tempo stesso stimolo per avvicinarsi a una migliore comprensione di quella che un tempo era considerata la “locomotiva del Paese” e oggi stenta a vedere i propri binari.

© Centro Studi sull'Etnodramma

via M. Carboni 17/1 - 35043 Monselice, Italia

P.IVA 03625200286

10. edizione. Un’occasione per dare uno sguardo al nostro territorio, il Veneto. Una terra ricca di culture e di identità non sempre riconducibili ad un unico modello. Laboratorio di contraddizioni e di nuove idee passato da terra di emigranti a terra di immigrati. Testimonianze di un passato e di nuovi valori che in pochissimi anni hanno rivoluzionato una terra di contadini prima e di industrie poi. Una terra cresciuta troppo in fretta, che deve fare i conti con troppe domande lasciate aperte e che per questo esigono risposte. Molte le voci che negli ultimi decenni hanno provato a raccontare il nostro territorio: voci di scrittori, registi e studiosi che hanno lasciato tracce importanti per chi oggi intenda affrontare questo tema. Il festival darà voce a molti di coloro che hanno saputo cogliere i segni che allora erano difficili da comprendere e che oggi sono sotto gli occhi di tutti. L’ETNOFILMfest sarà l’occasione per incrociare le diverse voci che sono testimonianza ma al tempo stesso stimolo per avvicinarsi a una migliore comprensione di quella che un tempo era considerata la “locomotiva del Paese” e oggi stenta a vedere i propri binari.
10. edizione. Un’occasione per dare uno sguardo al nostro territorio, il Veneto. Una terra ricca di culture e di identità non sempre riconducibili ad un unico modello. Laboratorio di contraddizioni e di nuove idee passato da terra di emigranti a terra di immigrati. Testimonianze di un passato e di nuovi valori che in pochissimi anni hanno rivoluzionato una terra di contadini prima e di industrie poi. Una terra cresciuta troppo in fretta, che deve fare i conti con troppe domande lasciate aperte e che per questo esigono risposte. Molte le voci che negli ultimi decenni hanno provato a raccontare il nostro territorio: voci di scrittori, registi e studiosi che hanno lasciato tracce importanti per chi oggi intenda affrontare questo tema. Il festival darà voce a molti di coloro che hanno saputo cogliere i segni che allora erano difficili da comprendere e che oggi sono sotto gli occhi di tutti. L’ETNOFILMfest sarà l’occasione per incrociare le diverse voci che sono testimonianza ma al tempo stesso stimolo per avvicinarsi a una migliore comprensione di quella che un tempo era considerata la “locomotiva del Paese” e oggi stenta a vedere i propri binari.
10. edizione. Un’occasione per dare uno sguardo al nostro territorio, il Veneto. Una terra ricca di culture e di identità non sempre riconducibili ad un unico modello. Laboratorio di contraddizioni e di nuove idee passato da terra di emigranti a terra di immigrati. Testimonianze di un passato e di nuovi valori che in pochissimi anni hanno rivoluzionato una terra di contadini prima e di industrie poi. Una terra cresciuta troppo in fretta, che deve fare i conti con troppe domande lasciate aperte e che per questo esigono risposte. Molte le voci che negli ultimi decenni hanno provato a raccontare il nostro territorio: voci di scrittori, registi e studiosi che hanno lasciato tracce importanti per chi oggi intenda affrontare questo tema. Il festival darà voce a molti di coloro che hanno saputo cogliere i segni che allora erano difficili da comprendere e che oggi sono sotto gli occhi di tutti. L’ETNOFILMfest sarà l’occasione per incrociare le diverse voci che sono testimonianza ma al tempo stesso stimolo per avvicinarsi a una migliore comprensione di quella che un tempo era considerata la “locomotiva del Paese” e oggi stenta a vedere i propri binari.
10. edizione. Un’occasione per dare uno sguardo al nostro territorio, il Veneto. Una terra ricca di culture e di identità non sempre riconducibili ad un unico modello. Laboratorio di contraddizioni e di nuove idee passato da terra di emigranti a terra di immigrati. Testimonianze di un passato e di nuovi valori che in pochissimi anni hanno rivoluzionato una terra di contadini prima e di industrie poi. Una terra cresciuta troppo in fretta, che deve fare i conti con troppe domande lasciate aperte e che per questo esigono risposte. Molte le voci che negli ultimi decenni hanno provato a raccontare il nostro territorio: voci di scrittori, registi e studiosi che hanno lasciato tracce importanti per chi oggi intenda affrontare questo tema. Il festival darà voce a molti di coloro che hanno saputo cogliere i segni che allora erano difficili da comprendere e che oggi sono sotto gli occhi di tutti. L’ETNOFILMfest sarà l’occasione per incrociare le diverse voci che sono testimonianza ma al tempo stesso stimolo per avvicinarsi a una migliore comprensione di quella che un tempo era considerata la “locomotiva del Paese” e oggi stenta a vedere i propri binari.